Attività‎ > ‎

Raduno ARI-RE

Il giorno 8 giugno 2013 il gruppo ARI-RE della nostra sezione è stato invitato a partecipare al primo raduno della colonna mobile regionale.
D'accordo con Dario e Fernando ho partecipato io in rappresentanza del gruppo di Sondrio; l'incontro si è svolto a Legnano presso la sede della Sala Operativa Nazionale della Croce Rossa Italiana che ospita, tra le altre cose, anche il deposito dei mezzi della Colonna Mobile Regionale. Al mio arrivo, alle ore 14.30, si è svolta una riunione "presentativa" dove anzitutto è stato chiarito il ruolo di ARI-RE; che rappresenta un organizzazione interna ad ARI e che presta attività di consulenza tecnica per il Dipartimento di Protezione Civile e per le Istituzioni; ARI-RE non è quindi un'associazione di protezione civile, come a volte si è portati a pensare, ma uno stretto collaboratore della Protezione Civile stessa. Dopo questa prima presentazione ci è stato illustrato, con una serie di slide, il nuovo sistema di comunicazione istituzionale in emergenza chiamato WinLink 2000, che permette di inviare e-mail tramite una radio collegata ad un'interfaccia per modi digitali. Questa risorsa sarà utilizzata nelle emergenze per permettere una rapida ma efficace comunicazione di 1° e 2° livello con le istituzioni e quindi trasmettere le informazioni ricevute dalle varie associazioni "sul campo" alle istituzioni quali prefetto, provincia, ecc; ARI-RE non è infatti un'associazione "sul campo" ma bensì un'associazione incaricata di gestire il passaggio delle informazioni verso le Istituzioni durante un'emergenza. Per dare un'idea dei vantaggi proposti basti pensare che la semplice comunicazione radio risulta a volte dispersiva, poco chiara e molto lunga, in quanto per trasmettere efficacemente le informazioni alle Istituzioni occorre trascriverle e recapitarle con tutti i problemi che la cosa comporta; con il sistema e-mail questi problemi vengono risolti. Occorre anche sottolineare che il sistema WinLink si appoggia alla rete internet ma questa non è indispensabile al suo funzionamento; infatti se in emergenza la rete internet dovesse venire meno sarà sempre possibile lo scambio di e-mail tra dispositivi dotati di WinLink 2000 e collegati ad una radio. Questo è, molto riassunto, il funzionamento di questo nuovo sistema che seppure non utilizzi tecnologiarecente (packet) è stato adattato all'utilizzo istituzionale. Finita la riunione siamo passati alla presentazion
e sul campo della Colonna Mobile Regionale; e cioè un insieme di risorse adatte ad affrontare vari tipi di emergenze, in grado di spostarsi sul territorio regionale (quindi montate su mezzi di trasporto) entro 6 ore dalla comunicazione dell'emergenza. All'interno della Colonna Mobile Regionale il Dipartimento di Protezione Civile ha deciso di affidare in comodato d'uso alcuni mezzi ad ARI-RE; questi mezzi ospitano una stazione radio avanzata completa, in grado di operare sia in analogico sia in digitale ed allestita per le comunicazioni satellitari.

Va sottolineato che la stazione radio è completamente autonoma e quindi dotata di vari apparati radio, fissi e mobili, e di antenne, sia mobili sia inalzabili dal mezzo, ed ovviamente di tutti i sistemi di alimentazione necessari quali gruppi elettrogeni, batterie supplementari, alimentatori, ecc. La stazione è inoltre dotata di un sistema di Personal Computer predisposto per l'utilizzo del sistema WinLink citato sopra. Lo spostamento sul territorio di questi mezzi, a noi affidati, permette di fatto l'allestimento molto rapido di una vera e propria stazione radioamatoriale. ARI-RE è responsabile della gestione dei mezzi affidati e quindi di mantenere sempre in efficienza la stazione radio con prove ed esercitazioni idonee; mentre in caso di emergenza, gli OM incaricati che hanno dato disponibilità, vengono allertati e sono pronti a partire assieme al personale di tutte le altre associazioni coinvolte nella gestione della Colonna Mobile. Ovviamente quanto detto finora può sembrare poco attinente alle attività della nostra sezione provinciale, e va quindi contestualizzato. Credo sarebbe assurdo per noi "Sondriesi" dare disponibilità ad essere allertati per far parte del personale di bordo della Colonna Mobile (anche se niente è impossibile) ma è importante che anche noi conosciamo bene le potenzialità di questa risorsa in quanto se dovesse spostarsi sul nostro territorio è importantissimo che i colleghi OM a bordo della Colonna possano contare su una tempestiva e mirata collaborazione da parte nostra per il perfetto posizionamento dei mezzi e per il loro utilizzo ottimale. In parole povere noi "padroni di casa" dobbiamo impegnarci per conoscere le zone strategiche dalle quali le comunicazioni radio
potranno essere effettuate nel modo più ottimale possibile e dovremo conoscere i mezzi disponibili sul territorio come ponti radio, collegamenti EchoLink, ecc. Questo conoscenza del nostro territorio dovrà essere svilupata in stretta collaborazione con la Protezione Civile e le Istituzioni locali che dovranno indicarci i luoghi da loro identificati come possibili sedi operative per l'emergenza e dove noi, da buoni radioamatori, andremo a svolgere le nostre prove radio. La mia impressione di questa "macchina" operativa d'emergenza è stata buona; se dovessi dargli un nome direi che è l'applicazione ufficiale della nostra passione per la radio, nell'ambito dell'emergenza. Tutti noi OM ben sappiamo che in caso di emergenza siamo tenuti a mettere i nostri mezzi e le nostre conoscenze a disposizione della collettività, e permettetemi di dire che ne andiamo anche fieri; ARI-RE si prefigge semplicemente di dare un'organizzazione più precisa a questa nostra disponibilità. Credo che questo sia importante in quanto in tempo di pace è abbastanza facile parlare (in tutti i sensi) ma nel momento dell'emergenza le cose diventano inevitabilmente caotiche e i mezzi su cui contiamo oggigiorno sempre di più, diventano inefficaci (telefoni, internet, ecc); quindi se ognuno di noi oltre alla buona volontà ha anche un suo incarico pre-definito credo sia solamente un vantaggio per tutti.

IZ2WDX Gabriele