Attività‎ > ‎

Visita RAI Siziano

Siziano, 07 novembre 2015

Visita centro trasmittente onda media Rai di Milano

Sabato 7 Novembre 2015 una delegazione di ARI Sondrio è stata invitata a visita il Centro Trasmittente Om RaiWay di Siziano (PV), noto come “Milano Siziano”.

Presenti  Felicino IK2ZDV, Pietro IZ2EWR, Paolo IZ2ZPH ,Giorgio IU2EBO e l’amico Alfredo I2HFS.

Grazie all’impegno degli amici di Ari Magenta, in particolare IW2NTF Andrea, abbiamo avuto accesso al sito normalmente chiuso al pubblico

Accompagnati da Paolo, Stefano e Silvia di RaiWay ci è stata illustrata la storia del Centro dalle origini (anni ’30) ad oggi e l’incerto futuro che lo attende.

Dotato di due antenne da 145 e 148 metri irradiava i programmi di Radio1 (900 khz) e Radio2 (693 khz). Un impianto più piccolo alla periferia sud di Milano era dedicato a Radio3

Alla fine degli anni ’90 entrarono in servizio due moderni trasmettitori digitali allo stato solido Harris rispettivamente da 600kw e 200kw. Il secondo nel 2005 fu convertito al DRM (Digital Radio Mondiale) a livello sperimentale.

In seguito alla modifica delle normative nazionali sui campi elettromagnetici la potenza del 900khz fu ridotta prima a 200 poi agli attuali 50kw. Il secondo trasmettitore fu spento così come quello di Radio3. Quest’ultimo sito fu poi smantellato

Fino al 1999 era in servizio un trasmettitore Marconi da 50kw a tubi. Con l’entrata in servizio degli Harris oltre a passare ad una unità allo stato solido con evidenti vantaggi sulla produzione di calore e sull’affidabilità, si è migliorata l’efficienza che è attestata intorno all’83%

Il Marconi era connesso alle torri con una linea coassiale “aperta” basata su un sistema pentafilare di cordini in bronzo fosforoso da 6mm, oggi sostituiti da linee coassiali semirigide da 6 pollici.

Ognuno dei due trasmettitori poteva essere collegato ad ognuna delle torri. Inoltre in caso di necessità ogni torre poteva trasmettere entrambi i segnali contemporaneamente. A disposizione anche un carico fittizio con una capacità di 1000kw raffreddato ad aria forzata. Oggi come si è detto è in funzione un solo trasmettitore collegato alla torre 1 attivo sui 900khz con circa 50kw.

Ogni torre è radiante, ovvero  parte del sistema di antenna, di fatto radiatori a mezz’onda (la classica endfed risonante anche se leggermente sovradimensionata!). Alla base sono presenti una rete di adattamento di impedenza  ed un combinatore per collegare i due tx ad una antenna. Un piano di massa costituito da decine di radiali da circa 170 metri l’uno è interrato sotto l'antenna. Le torri sono isolate dal terreno con semisfere in ceramica ed abbondantemente strallate, non essendo ovviamente autoportanti. La protezione dalla statica ed entro certi limiti dai fulmini è garantita da appositi scaricatori “spark gap” semisferici.

La visita è stata estremamente interessante sia dal punto di vista storico che tecnico. Dispiace solo apprendere che il centro è destinato ad essere chiuso entro la fine del 2016 a meno di stravolgimenti. Di fatto oggi serve Milano e parte della pianura Padana andando a coprire i vuoti di copertura del segnale FM

Un ringraziamento particolare a Paolo, Stefano e Silvia di Raiway, ad Andrea IW2NTF e agli amici di ARI Magenta per l’organizzazione della giornata

Immagini  (IZ2ZPH / IW2NTF)